anno scolastico 2019/2020

 Concorso Ex-tempore

1. Stay at home

2. Video coronavirus

clicca qui per vedere il video

 

3. Le conseguenze del Coronavirus

Stiamo sfortunatamente vivendo un momento molto particolare della nostra vita.Improvvisamente ci siamo trovati a combattere un nemico invisibile, il suo nome è diventato in pochissimi giorni molto famoso, un virus chiamato Corona che ha causato una serie infinita di gravi problematiche. La prima conseguenza che mi è parsa più grave è quella che molte persone si sono trovate malate senza la possibilità di poter guarire tramite un farmaco, poiché la natura del virus è tutt’ora sconosciuta. Ci rendiamo conto della gravità del momento perché non c’era mai stata una causa per obbligare i cittadini a stare a casa, noi studenti siamo a toccare con mano la naturale conseguenza di dover stare lontani, questo dicono gli scienziati, sia l’unico antidoto. Insieme ad i miei genitori guardiamo il telegiornale e ciò che viene detto è molto preoccupante sia per la salute che per l’economia. Personalmente mi trovo a vivere questa brutta avventura dentro la mia casa con la consapevolezza che oltre alle scuole chiuse anche il mondo del lavoro ha rallentato tantissimo, vedo ad esempio i miei genitori che sono molto più spesso in casa con me. Questa è la conseguenza che per loro il lavoro è molto diminuito o addirittura finito. Domani ci sveglieremo e la mia speranza è che tutto sarà finito, ma quale prezzo avremo pagato per sconfiggere questo maledetto male? Le conseguenze saranno molto brutte, i lavori che stenteranno a ripartire ci metteranno nelle condizioni di essere tutti un po’ più poveri, ma oggi più che mai avremo anche delle ricchezze in più. Ho capito che abbracciarsi è un gesto che deve avere più importanza, che stare distanti mi crea solo molta tristezza, che la scuola oltre ad insegnarci molte cose nuove è un punto di raccolta e gioia, che la libertà di uscire solo per fare una camminata è una conquista da assaporare, che tutti coloro che non sono riusciti a passare questo difficile momento resteranno sempre nei miei pensieri. Alla fine di tutto questo, forse vedrò meno i miei genitori ma saprò che anche per loro e per tutti è ripartito il lavoro, che alla fine è quello che tieni i miei cari un po’ più lontani da casa ma che ci fa vivere la vita in grande serenità.

 

3. Il silenzio

Silenzio assordante nella cittadina silenziosa,

non vola neppur una mosca. L’unica cosa a stroncare questo sconforto

È il romore dell’uccellino che cinguetta ridando segni di speranza

verso un paese in ginocchio dinanzi ad una malvagia epidemia.